sabato 29 maggio 2010

Nuovi giochi

Ecco i miei ultimi progressi...
Non vi ho forse mai detto di una mia passione, la musica! Di tutti i tipi e di tutti i generi. La nonna Tita (che sarebbe poi la mia bisnonna...) mi ha regalato un gioco che farà presto impazzire mamma e papà, ma che a me piace un sacco. é una mucca-piano, con tanti tasti che fanno musica luci e suoni. Beh, io ho subito imparato a premere i tasti e appena sento la musica mi metto a ballare!
video

Poi se proprio la musica non c'é ho anche imparato a farmela da sola. Batto le mani e a volte ballo anche!



La nonna invece mi ha regalato un gioco bellissimo, i cerchietti da infilare (vedi foto). Questo mi piace proprio, ci si possono fare tante cose: mettere in bocca i cerchietti, sbatterli fra loro e, pensate un po', anche infilarli nel supporto!!! E io ci riesco ormai benissimo, poi ogni volta che ne infilo uno la mamma applaude e mi dice brava, quindi io continuo! Ancora non nel giusto ordine, ma imparerò anche questo...questo gioco oltre che divertente é anche molto utile, perché sviluppa la motricità, quindi mentre gioco mi esercito anche e la mamma é contenta!

Poi ho anche imparato a fare ciao ciao con la mano, ma lo faccio solo alcune volte quando pare a me (giustamente...mica sono una scimmietta del circo!!!).
E striscio sempre meglio, ormai se mi va vado dappertutto (a cominciare dalla ciotola del gatto allo zerbino del giardino...).

venerdì 28 maggio 2010

Vacanze italiane

Rieccoci di ritorno da un'altro viaggetto in Italia a casa dei nonni.
Come sempre mi sono divertita da matti, giochi nuovi, tanta compagnia e ho provato anche la bicicletta (dal seggiolino ovviamente)!!!
Non ho foto sulla bici, ma in compenso ho quelle sull'altalena che il nonno mi ha costruito e anche quelle con i codini che mi ha fatto la nonna...




Mi sono proprio divertita, pero'...che fatica!!!!!

lunedì 10 maggio 2010


Oggi vi voglio parlare di una mia passione sin da quando ero piccola (si ancora più piccola di adesso...), i LIBRI!
Mi sono sempre piaciute le librerie con tutti i libri colorati in fila e tutte le scritte. Cosi la mamma e il papà fin da piccolissima hanno cominciato a leggermi dei libri. Io non sempre capivo quello che dicevano, ma mi é sempre piaciuto un sacco guardare le figure e le scritte e ascoltare la mamma o papà parlare. Adesso ormai i libri sono il mio pane quotidiano, me li guardo anche da sola, ma non sapendo ancora leggere li sbatto, li mordo e me li rigiro fra le mani (é comunque un bell'esercizio non trovate?).
Inoltre la mamma ha scoperto che ci sono dei metodi per insegnare a leggere ai piccolissimi. Uno di questi é il metodo di Glenn Doman (link). Poi ce ne sono anche altri (qui). Comunque quello che la mamma vuole non é che io legga a 2 anni (uff, fortuna! perché già di cosa da imparare ne ho parecchie...), ma questi metodi sono indicati anche per bambini con ritrdi e difficoltà nell'apprendimento del linguaggio (leggetevi questa testimonianza). Infatti noi supereroi abbiamo un punto forte, una grande memoria fotografica, quindi ci rimane molto più facile memorizzare i suoni se li colleghiamo ad un'immagine (lettera A e disegno per esempio di un'ape) piuttosto che sentendoli solamente.
Quindi presto la mia mamma mi farà delle carte-suono e cominceremo a giocare anche con queste...vi terrò informati di come va...

sabato 1 maggio 2010

Spostamenti

Ce l'ho fatta! Finalmente dopo tanti tentativi riesco a spostarmi da sola!!! Ancora non mi muovo a gattoni, ma riesco a strisciare distesa sulla pancia per raggiungere il giocattolo che voglio! Che soddisfazione! Lasciarmi ore e ore per terra ha dato i suoi frutti, e anche le sedute dalla psicomotricista...
video
Adesso mi sto già allenando per i prossimi step: gattonare e camminare!
In effetti camminare mi attira molto di più che gattonare, voglio fare come i grandi io, qui non vedo nessuno che va a 4 zampe (a parte i gatti...). Quindi quando qualcuno mi aiuta tenendomi le mani io cammino per tutta la casa e il giardino.
video
Qualcuno dice alla mamma che dovrebbero comprarmi un girello, ma invece ci hanno spiegato che il girello non va bene, perché impigrisce i bambini, impedisce di esercitare la parte alta del corpo e gli crea una falsa sicurezza e l'illusione di poter camminare, quando invece non sono state superate tutte le tappe (gattonare, sollevarsi in piedi con appoggio, e infine camminare). In pratica il fatto si strisciare, e gattonare serve per rendersi conto dello spazio, dei concetti di sopra e sotto per esempio, e poi sollevarsi da soli per arrivare alla posizione in piedi serve per capire come cadere, come ritornare alla posizione seduta...insomma un sacco di lavoro che con il girello non si fa. Pare che in alcuni paesi (Canada e Germania) sia stato addirittura vietato...Certo per pochi minuti al giorno forse non farà poi così male il girello, però visto che io già sono un po' pigrotta, la mamma vuole stimolarmi al massimo.