domenica 29 giugno 2014

La festa di fine scuola

E così anche quest'anno é finita la scuola e per festeggiare degnamente c'é lo spettacolo di fine anno che ormai prepariamo da mesi.
Quest'anno era molto articolato, perché avendo una maestra di francese e una di arabo abbiamo dovuto preparare 2 pezzi di teatro e 2 balletti.
La mamma era un po' preoccupata, perché l'anno scorso (non so se vi ricordate qui) per il balletto ero rimasta ferma come uno stocafisso, senza fare nessuna mossa, nonostante le conoscessi benissimo.
Quest'anno però sembrava promettere bene (secondo le maestre e l'insegnante di sostegno).
Infatti é andata benissimo!
Pensate che ho anche recitato due frasette (una in francese e una in arabo!!!). Non che si capisse molto di quello che ho detto, perché parlavamo a turno con il microfono, il suono rimbombava un po' e in sala non c'era proprio silenzio. Ma a dirla tutta la mamma non capiva l'80% di quello che dicevano anche i miei compagni...
Mamma e papà sono stati proprio fieri di me, perché ho tirato fuori la voce, davanti a tutti.
Sapete cosa mi ha aiutato a vincere l'emozione? Avere il microfono in mano! Apparentemente anche nelle prove se non mi davano un microfono (o un bastone che fungesse da microfono) non dicevo nulla...
Poi ho dato il meglio di me nei balletti. Lì non c'é storia, l'espressione corporale mi rimane molto più facile e quindi mi sono proprio divertita a ballare insieme ai miei compagni sul palco...e se guardate il video lo vedrete dalla mia faccia sorridente e soddisfatta!

video


E ora buone vacanze a tutti!!!!


venerdì 20 giugno 2014

Scrittura?

Ci siamo, ho imparato a scrivere!
nei miei disegni da parecchio sono comparse "simil-scritte" che erano per ora solo spirali, zig-zag o altri segni.
Poi da qualche tempo ogni tanto, tra i tanti fogli che riempio di disegni, compariva una lettera (una A o una L principalmente).
Ieri guardate un po' cosa ho scritto...lo vedete anche voi? e l'ho ripetuto simile su un altro disegno...
ok, lo so, bisogna avere parecchia fantasia per capire che ho scritto LUNA, la L sembra una I, la N una O e la A é al contrario, ma la mamma era molto fiera (e io pure!!!). In fondo non ho ancora 5 anni...
Ecco l'artista al lavoro...

venerdì 6 giugno 2014

Attività interessanti

Che mi piace molto disegnare mi sa che lo avevate capito, riempio fogli e fogli con i miei disegni e scritte. E sto diventando molto brava. La mamma é molto fiera di me e vorrebbe appendere al muro ogni mio disegno!
Eccone un paio...



La mamma prova sempre a propormi giochi per imparare quello che secondo lei non so ancora fare bene (i numeri e i colori). 
Per i numeri le sembra che io non abbia un gran interesse e infatti quando mi fa contare qualcosa io non ho proprio voglia di ascoltarla e conto come mi pare (salto un po' di numeri).
Per i colori non é ancora ben chiaro. Li riconosco bene (infatti guai a darmi il bicchiere blu o verde, il mio colore é il rosso e tutto deve essere rosso o rosa!!!), li so abbinare, ma quando mi si chiede di che colore é qualcosa sparo a caso (di solito "verde"). In realtà io so benissimo quale sarebbe il colore, ma faccio apposta a dire colori a caso per attirare l'attenzione e far durare di più il gioco!
Comunque questa é un'idea per riciclare i tappi di plastica di latte o succhi e si possono poi utilizzare per qualsiasi gioco (abbinamento figure, colori, numeri, lettere...). Così si mette insieme l'abbinamento e la motricità fine, perché non é per niente facile svitare e riavvitare!




Mi piace tanto anche aiutare la mamma in cucina. Voglio fare proprio tutto, tagliare col coltellone grande le verdure (la mamma sa che deve lasciarmi imparare facendo da sola, ma il coltello da 25cm le sembra un po' troppo, quindi mi aiuta...), fare i dolci (farina, zucchero, uova...)...ma quello che sicuramente mi piace di più é ripulire cucchiaio e contenitore dopo!!!!
video
Mi appassiona sempre tanto lo specchio (o qualsiasi superficie riflettente, forno, finestra, ecc...) e posso continuare ore e ore a giocare, cantare, raccontare guardandomi.
video
La psicomotricista mi ha spiegato (cioé alla mamma) che mi aiuta poter vedere i miei movimenti, perché é più facile controllarli se li vedo con gli occhi. Ecco perché tendo a camminare e correre guardandomi i piedi o perché quando gioco a palla la mia attenzione é a come tengo le mani e non al pallone che sta arrivando!
Stiamo quindi lavorando per farmi fare attività senza che debba guardarmi le mani, e per questo serve un grande controllo di tutte le parti del corpo. Come sempre sono fasi che tutti i bambini passano (e anche noi grandi quando impariamo a fare qualcosa per la prima volta) e che per chi ha un cromosoma in più potrebbero essere più difficili da superare.

Mi piace molto anche fare tutto da sola : vestirmi, lavarmi, ecc...ecco...
video