mercoledì 31 gennaio 2018

Vai con il corsivo!!!!

Eccoci, finalmente anche io sto imparando a leggere e scrivere in corsivo!!!! 

Già dall'inizio di questo anno scolastico avevo chiesto di poter scrivere anche io in corsivo. I miei compagni l'hanno cominciato già alla fine della prima elementare, ma io all'epoca non mi sentivo pronta, non volevo mai farlo e mi risultava faticoso riuscire a scrivere anche seguendo i puntini.

É stato quindi deciso in accordo con maestre e terapista di concentrarsi sullo stampato e rimandare il corsivo. 

Visto il mio grande entusiasmo fin dall'inizio della seconda, si è deciso di introdurre anche il corsivo dopo natale. 

É quindi un mese che ho cominciato e mi piace un sacco! Non mi tiro mai indietro quando c'è da fare una pagina del quaderno del corsivo!

Riesco con facilità a ripassare le lettere punteggiate e anche le lettere scritte senza puntini mi vengono veramente bene. 

Guardate un po'... 

Questo dimostra che l'attenzione delle insegnanti è dei terapisti é fondamentale. Ogni passo deve essere fatto al momento giusto, forzare le tappe é controproducente, ma ascoltare noi bambini è importante e quando ci sentiamo pronti lo facciamo capire!

https://youtu.be/KjHwvw_Jsro

venerdì 20 ottobre 2017

Inglese e matematica

Un veloce aggiornamento...
Sto facendo progressi anche in inglese!
Qui i colori...

E in matematica, lo scoglio più duro per molti bambini con un cromosoma in più! 
Ho finalmente acquisito i numeri fino a 10 e ci stiamo avventurando in quelli fino a 20. Ho ancora bisogno di supporti per fare addizioni e sottrazioni, usiamo di tutto, palline, cuoricini di carta, principesse stampate su cartoncini e i numicon! Qui vi metto un video con i numicon, per far vedere a chi non li conosce come si possono usare. Sono uno strumento molto utile, perché, oltre ad imparare a riconoscerli visivamente (come si fa con i regoli), si possono anche contare i buchi in caso di dubbio e comunque si sperimentano le quantità toccandole con mano, infilandoci le ditine dentro. Poi (a differenza di palline e cuoricini di carta), si prestano anche per operazioni più complesse come moltiplicazioni e divisioni e per contare con numeri più grandi. 


mercoledì 27 settembre 2017

Anno nuovo...seconda elementare!!!!

Pronti...via!!!!

Ho iniziato un nuovo anno scolastico, con tanta carica!
Sono stata proprio felice di ritrovare tutti i miei compagni e le mie maestre!
E per ora ho iniziato alla grande!
Nel corso dell'estate sono molto migliorata (a detta della mamma e anche delle maestre!), sia nel comportmento, più maturo, che nelle abilità...guardate come leggo!!!

venerdì 21 luglio 2017

8 anni!!!!

Sono grande...8 anni!!!

E ho fatto una bellissima festa delle sirene con i miei amici!




Poi, per festeggiare ancora, la nonna mi ha portato, con i miei fratelli e cugini, al parco oltremare, a vedere i delfini e tanti altri animali.





domenica 2 luglio 2017

Cosa ho imparato...

Vi avevo lasciato all'inizio dell'anno scolastico, entusiasta della mia nuova scuola. Rieccomi, la scuola é finita, prima elementare superata con successo!
Il bilancio di questo anno é stato sicuramente positivo, ho trovato maestre che mi hanno saputo capire e soprattutto che hanno colto il mio potenziale e si sono impegnate per farmi dare il massimo. E io il massimo l'ho dato! All'inizio non é stato facile, per me rimanere concentrata su un compito per molti minuti non é semplice e poi c'erano così tante cose da fare : scuola, compiti, logopedia, psicomotricità, metti l'attivatore per raddrizzare i denti, lavati i denti, vestiti (da sola), metti il pigiama (da sola), mangia in fretta che arriva il pulmino (per fortuna che una volta a settimana c'era anche la danza!!!). Insomma non posso mai fare in pace quello che mi piace  che c'é qualcuno che mi dice cosa fare...quindi io...mi impunto, dico NO e non mi muovo quando mi chiamano.
Questo comportamento fa arrabbiare la mamma, e anche le maestre non sapevano proprio come  prendermi quando cominciavo a dire NO.
Piano piano con le maestre, logopedista e psicomotricista abbiamo lavorato sui tempi di attenzione, le maestre hanno studiato mille strategie per convincermi a lavorare quando era ora di farlo, la mamma (grazie  all'aiuto della psicologa), ha cominciato a non arrabbiarsi più quando mi impunto (quando c'é qualcosa da fare assolutamente, semplicemente mi prende e mi trascina, mi veste, mi mette le scarpe e senza arrabbiarsi mi porta dove dobbiamo andare). Tutto questo lavoro (degli altri, ma SOPRATTUTTO MIO) ha fatto sì che arrivati alla fine dell'annno scolastico le cose sono molto migliorate. A scuola dicono che ormai sono rari i casi in cui mi oppongo, alle terapie va benissimo e a casa molto meglio.
Insomma sono proprio cresciuta e maturata quest'anno!

Poi ho imparato anche tutte le altre cose che si imparano in prima  elementare. Leggere e scrivere, contare e fare calcoli.
La letto-scrittura é a buon punto, leggo senza problemi le parole bisillabe (in stampato maiuscolo e minuscolo), faccio più fatica con le parole più lunghe. Stessa cosa per la scrittura.


Conto fino a 10 e so fare addizioni e sottrazioni aiutandomi con supporti (di tutto e di più : numicon, cuoricini di carta, principesse...).
E...molto importante! mi piace tanto la scuola, mi piace imparare, sono soddisfatta quando riesco a leggere da sola cosa c'é scritto su un'etichetta! (la prima che ho letto é "BIRRA MORETTI" 0_0).
Poi a scuola ho trovato tanti amici che hanno avuto tempo per conoscermi e per imparare a relazionarsi con me. Non vedo l'ora che sia il mio compleanno per invitarli tutti alla mia festa!


martedì 21 marzo 2017

Giornata mondiale della sindrome di down

Oggi é il 21 marzo, giornata mondiale della sindrome di down.
Coordown come tutti gli anni ha creato un video per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'inclusione delle persone con sindrome di down.
Quest'anno si intitola "Not Special Needs"
Si parla tanto di bisogni speciali...ma in effetti...quali sarebbero questi bisogni "speciali"? siamo sicuri che siano proprio "speciali"?
Il diritto allo studio, al lavoro, ad avere una vita sociale, all'indipendenza...vi sembrano bisogni speciali?
Ecco il video...vale più di mille parole...
Ma se proprio volessimo aggiungere altre parole...allora leggete l'articolo di Martina Fuga (mamma di Emma e autore de "Lo zaino di Emma"), lo spiega molto meglio di me!

Ed ecco il mio contributo alla campagna #NotSpecialNeeds