venerdì 20 giugno 2014

Scrittura?

Ci siamo, ho imparato a scrivere!
nei miei disegni da parecchio sono comparse "simil-scritte" che erano per ora solo spirali, zig-zag o altri segni.
Poi da qualche tempo ogni tanto, tra i tanti fogli che riempio di disegni, compariva una lettera (una A o una L principalmente).
Ieri guardate un po' cosa ho scritto...lo vedete anche voi? e l'ho ripetuto simile su un altro disegno...
ok, lo so, bisogna avere parecchia fantasia per capire che ho scritto LUNA, la L sembra una I, la N una O e la A é al contrario, ma la mamma era molto fiera (e io pure!!!). In fondo non ho ancora 5 anni...
Ecco l'artista al lavoro...

venerdì 6 giugno 2014

Attività interessanti

Che mi piace molto disegnare mi sa che lo avevate capito, riempio fogli e fogli con i miei disegni e scritte. E sto diventando molto brava. La mamma é molto fiera di me e vorrebbe appendere al muro ogni mio disegno!
Eccone un paio...



La mamma prova sempre a propormi giochi per imparare quello che secondo lei non so ancora fare bene (i numeri e i colori). 
Per i numeri le sembra che io non abbia un gran interesse e infatti quando mi fa contare qualcosa io non ho proprio voglia di ascoltarla e conto come mi pare (salto un po' di numeri).
Per i colori non é ancora ben chiaro. Li riconosco bene (infatti guai a darmi il bicchiere blu o verde, il mio colore é il rosso e tutto deve essere rosso o rosa!!!), li so abbinare, ma quando mi si chiede di che colore é qualcosa sparo a caso (di solito "verde"). In realtà io so benissimo quale sarebbe il colore, ma faccio apposta a dire colori a caso per attirare l'attenzione e far durare di più il gioco!
Comunque questa é un'idea per riciclare i tappi di plastica di latte o succhi e si possono poi utilizzare per qualsiasi gioco (abbinamento figure, colori, numeri, lettere...). Così si mette insieme l'abbinamento e la motricità fine, perché non é per niente facile svitare e riavvitare!




Mi piace tanto anche aiutare la mamma in cucina. Voglio fare proprio tutto, tagliare col coltellone grande le verdure (la mamma sa che deve lasciarmi imparare facendo da sola, ma il coltello da 25cm le sembra un po' troppo, quindi mi aiuta...), fare i dolci (farina, zucchero, uova...)...ma quello che sicuramente mi piace di più é ripulire cucchiaio e contenitore dopo!!!!
video
Mi appassiona sempre tanto lo specchio (o qualsiasi superficie riflettente, forno, finestra, ecc...) e posso continuare ore e ore a giocare, cantare, raccontare guardandomi.
video
La psicomotricista mi ha spiegato (cioé alla mamma) che mi aiuta poter vedere i miei movimenti, perché é più facile controllarli se li vedo con gli occhi. Ecco perché tendo a camminare e correre guardandomi i piedi o perché quando gioco a palla la mia attenzione é a come tengo le mani e non al pallone che sta arrivando!
Stiamo quindi lavorando per farmi fare attività senza che debba guardarmi le mani, e per questo serve un grande controllo di tutte le parti del corpo. Come sempre sono fasi che tutti i bambini passano (e anche noi grandi quando impariamo a fare qualcosa per la prima volta) e che per chi ha un cromosoma in più potrebbero essere più difficili da superare.

Mi piace molto anche fare tutto da sola : vestirmi, lavarmi, ecc...ecco...
video

mercoledì 28 maggio 2014

Maggio a casa nostra...

Vorrei cominciare questo post con una bella notizia che non avevo ancora raccontato a voi lettori del blog...
La mamma aspetta un'altro fratellino!
Ormai il pancione é cominciato a crescere e si vede bene, così anche io e Aramis ce ne siamo resi conto e abbiamo capito che lì dentro c'é un bebé!
Infatti nei miei giochi, da sola, ho ben pensato di mettermi una bambola sotto la maglia, così che anch'io ho un bebé nella pancia!!!


 Maggio é un mese bellissimo in Marocco, fa già caldo, ma non troppo, quindi ne approfittiamo per fare gite fuori porta, in campagna per un bel pranzo in famiglia, con gli amici e per vedere un po' di animali...





Ed ecco un gustoso pranzetto che ho preparato...chi ne vuole un po'?

lunedì 26 maggio 2014

La mia scuola

Oggi vi voglio far vedere la mia scuola.
Questa é la mia classe (seconda scuola materna). E questa é la maestra di francese. 
Poi c'é un'altra maestra di arabo (che però smetterò a partire dal'anno prossimo) e una di inglese.
Poi c'é Amandine, l'insegnante di sostegno che però c'é solo per 3 mattine a settimana.
La mia scuola mi piace molto, in classe siamo solo 15 e le mie maestre sono molto gentili.
Qui stiamo facendo un lavoretto che conclude un progetto di educazione alimentare.
Abbiamo costruito delle mele con i cartoni delle uova, incollato, pitturato, disegnato e ritagliato la foglia e poi abbiamo appeso tutte le mele ad un alberello.



A scuola imparo tante cose : canto "happy birthday" in inglese, so contare fino a 10 e riconosco i numeri e le quantità fino a 5 (almeno così dicono le maestre, visto che con la mamma non ho mai voglia di farglielo vedere...), riconosco alcune lettere...la mia preferita é la A che per me corrisponde sempre al nome LUNA!
Però poi riconosco anche il mio nome e quello di alcuni compagni di classe. So scrivere ripassando i puntini e scrivere il mio nome se mi si indica a voce come fare (sempre secondo le parole della maestra, perché a casa non mi va di farlo).
Ecco un disegno che ho fatto per il compleanno di papà (potete ben riconoscere papà che dorme a letto e il gatto...).

sabato 12 aprile 2014

Maschere e malattie...

Ciao a tutti! 
Insolito caldo a Marrakech...sì beh, é normale che sia già caldo ad aprile, ma questa settimana siamo sui 35°, quindi un po' fuori norma.
Nessun problema comunque...ne abbiamo approfittato per inaugurare la nuova piscina!
Come ogni anno ad inizio stagione sia io che Aramis dobbiamo riprendere un po' confidenza con la piscina. L'anno scorso nuotavo con i braccioli da sola e mettevo la testa sotto. Ora mi sento ancora un po' impacciata e così per nuotare voglio le mani della mamma...ma avrò tempo per ricordarmi quello che avevo imparato di qui a settembre!

Cosa mi é successo nelle ultime settimane?
Lo so é un po' che non vi racconto le mie avventure...
Dunque...siamo stati in Italia dai nonni, ma non sono state delle vere vacanze, perché prima Aramis ha avuto la varicella

Poi io un'infezione da streptococco che mi ha portato per una settimana all'ospedale. Mi hanno dovuto anche incidere il collo, perché il linfonodo si era infiammato.
Sono stata come sempre molto brava a sopportare flebo, medicazioni, anestesia...e poi a me é piaciuto stare all'ospedale, perché avevo la tele in camera e poi c'era sempre qualcuno con me per giocare. O la mamma o la nonna o le zie...
E per finire, uscita dall'ospedale anche io ho avuto la varicella
Peccato, eravamo pronti per festeggiare il carnevale...


Parlando invece di progressi, ora mi devo impegnare a parlare usando frasi intere e non solo parole...l'ha detto la logopedista...
Un buon esercizio sono le frasi a immagini. Frasi composte da 3-4 parole, indicate dalla parola scritta e da un'immagine. La mamma me ne ha preparate alcune a 3 parole per ora. Guardate come leggo!
La mamma ha fatto dei cartoncini uno per frase e anche delle carte con le singole parole e verbi per poter costruire frasi nuove. Per ora non mi interessa inventare frasi, ma mi limito a leggere quelle che ci sono già fatte.
video



giovedì 3 aprile 2014

La festa dei pirati

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato il compleanno di Aramis e abbiamo organizzato una festa dei pirati!
Aramis si é vestito da Peter Pan e io non ho potuto rinunciare al vestito da principessa, anche se non c'entrava molto con i pirati...
E stato molto divertente, abbiamo fatto tanti giochi...

...poi c'é stata la torta...

...e anche la caccia al tesoro!

...tesoro pieno di...caramelle!

venerdì 21 marzo 2014

Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down

21 marzo, si festeggia l'inizio della primavera e anche la giornata mondiale sulla sindrome di down, non tanto per la coincidenza con la fine dell'inverno e la rinascita della primavera, ma perché avere la sindrome di down significa avere 3 copie del cromosoma 21 (e quindi 21/3).

Quest'anno COORDOWN, insieme ad altre 8 associazioni internazionali, ha prodotto un video molto bello, dedicato ad un ipotetica futura mamma che aspetta un bimbo con sindrome di down dalla parte di 15 bambini e giovani con questa condizione genetica.
Il messaggio é semplice : "non aver paura, tuo figlio, e quindi anche tu, sarete felici"...e cosa c'é di più importante nella vita?

Ultimamente sempre di più si parla di persone down in televisione e sui vari social network, ovviamente non a tutti piace il modo in cui viene fatto, ci sono spesso critiche che vengono dai genitori di persone down. Ma io dico che la televisione é quello che é, ci sono programmi di tutti i generi, perché devono accontentare un pubblico vario, non a tutti piacciono le stesse cose e non tutti vengono toccati da un messaggio mandato in un certo modo.
Ma il fatto che se ne parli é comunque positivo, perché il grande problema per le persone con sindrome di down (e ve lo posso dire dall'alto dei miei 4 anni e 1/2 di esperienza) é che la società non é pronta per accettare il diverso e quindi noi e le nostre famiglie dobbiamo lottare (oltre che con il cromosoma in più che vorrebbe trattenerci a terra come uno zainetto troppo pesante) anche con il mondo esterno, per far valere i nostri diritti, per farci frequentare una scuola insieme ai nostri coetanei, per farci praticare uno sport, per poter trovare un lavoro e diventare autonomi, per poter andare a vivere da soli.
Vedendo in TV che le persone con sindrome di down non sono poi così "diverse" e che possono veramente avere una vita "normale", magari sempre più persone saranno più aperte ad accettarci come alunni, dipendenti, colleghi, amici, inquilini...
Quindi vorrei augurare a tutti un buon 21 marzo, buon inizio primavera!!!!