lunedì 13 dicembre 2010

News di dicembre

E' arrivato dicembre, inverno in teoria, anche se qui a Marrakech non é che faccia tanto freddo...meglio così, passo comunque da un raffreddore all'altro!
La panciona della mamma continua a crescere e poco fa ha fatto un'ecografia, e così abbiamo una prima foto del mio fratellino, eccola qua!
Io continuo comunque il mio lavoro con la psicomotricista, omeopata e metodo Padovan. Grazie alle sedute del metodo Padovan ho imparato a soffiare e fischiare, guardate qua come sono brava con i fischietti di carnevale!
Fischiare e soffiare serve per un sacco di cose. Innanzi tutto per la respirazione che deve essere profonda (e soffiare in un fischietto aiuta a far lavorare il diaframma) e deve avvenire col naso, per questo Wafa ha anche un fischietto "da naso", ma la maggior parte delle volte il mio nasino é chiuso dal raffreddore, quindi facciamo fatica ad usarlo.
Poi soffiare e fischiare servono anche per esercitare i muscoli della bocca e della lingua che mi serviranno per parlare.
Io per ora mi esercito tanto e discorro in continuazione, ma ancora niente parole vere e proprie.
Sto diventando invece sempre più brava ad alzarmi in piedi con un appoggio, ormai mi alzo e mi risiedo senza problemi.
La musica mi piace sempre tanto e adesso chiedo alla mamma quando voglio ascoltarla e ballare...sì lo so che ancora non parlo, ma so farmi capire lo stesso, fidatevi!
Ecco un video mentre ballo...ehmm...scusate se rivolgo il sedere alla telecamera all'inizio, ma é colpa della mamma che non é proprio il massimo come regista...e comunque era per farvi vedere che ho anche imparato ad alzarmi dalla posizione a gattoni, su piedi e mani (altra tappa per arrivare alla posizione in piedi...)
video
...e, sempre ballando, mi alzo in piedi e gioco col telecomando (quanto mi piacciono tutti quei tastini!)
video

giovedì 18 novembre 2010

La spiaggia!

Eccoci di ritorno da un fine settimana à Essaouira, dalla mia amica Alysse.
finalmente un'amica più piccola di me che non mi frega i giochi (per ora...)!
Il tempo é stato stupendo, così io e la mamma abbiamo fatto una bella passeggiata in riva al mare, mentre papà ha fatto un giro a cavallo. Al ritorno ho potuto anch'io accarezzare il cavallo!


Tutti gli animali mi piacciono, ma soprattutto i gatti che ho imparato a chiamare (facendo schioccare la lingua) come fa la mamma. Per il cavallo non ho ancora imparato bene il suono, quindi faccio lo stesso che per i gatti!
E per finire con mamma e papà abbiamo approfittato del sole per sederci un po' sulla sabbia e scavare delle buche...
Ecco un video mentre gattono (dopo un mese di prove so andare anche molto più veloce di così!!!).
video

 E per finire due importanti conquiste! Ho imparato a soffiare il naso quando la mamma mi pulisce con un fazzoletto e anche a fischiare con un fischietto in legno che presto userò per gli esercizi del metodo Padovan (vedi post precedente). La mamma é molto fiera di me, ho imparato le due cose solo in pochi giorni!!!!

mercoledì 10 novembre 2010

Lavoro duro

Uff, le mie settimane stanno diventando parecchio impegnative, la mamma ha trovato qualcosa da farmi fare quasi tutti i giorni.
Una volta alla settimana psicomotricità. Al momento stiamo lavorando sulle scale. Salire e scendere i gradini (ancora a 4 zampe ovviamente). Ogni settimana mi vede migliorata ed in effetti in una decina di giorni ho imparato a salire piccoli ostacoli (uno scalino, un materasso...). Fino a poco fa non facevo nessuno sforzo con le gambe, ma ora ho capito il trucchetto ;)
Fabienne ha anche notato tanti altri piccoli miglioramenti da una settimana all'altra e forse sarà anche merito dell'altro "lavoro" che ho cominciato. Tre volte a settimana rieducazione secondo il "metodo Padovan". Vi ho già parlato di questo metodo?
E' stato sviluppato da una logopedista brasiliana che si é resa conto che alcuni difetti di parola non si riuscivano a curare solo con esercizi di fonazione, perché la loro causa risale alle prime fasi dello sviluppo. Infatti ognuno di noi dalla nascita alla posizione eretta compie una serie di movimenti sempre più elaborati che servono per creare le connessioni nervose che serviranno poi non solo per compiere l'azione di camminare, ma anche per parlare e poi per pensare.
In alcuni casi (più spesso di quanto si possa pensare) una o più fasi di sviluppo sono saltate per vari motivi e questo potrebbe causare problemi a livello cognitivo (dislessia, ritardo mentale...).
La signora Padovan ha creato una serie di esercizi che riproducono le tappe fondamentali dello sviluppo e che permettono di costruire quei collegamenti che da soli non si erano formati. Ed é per questo che si chiama riabilitazione neuro-funzionale (se vuoi saperne di più clicca qui in inglese oppure qui in francese).
In pratica la terapista fa fare al paziente dei movimenti che riprendono le fasi dello strisciare, gattonare, alzarsi in piedi e camminare.
Io per ora mi fermo all'alzarmi in piedi, ma spero presto arrivare a camminare!!!
Mi sto abituando piano piano a questi esercizi, anche se ce ne sono alcuni che non mi piacciono tanto. Però é anche divertente, perché per ogni esercizio che facciamo Wafa mi recita una filastrocca o mi canta una canzoncina.
Oltre agli scalini ho anche imparato a bere con la cannuccia, ormai da un mese.
E' tutto per oggi.
A presto!

martedì 26 ottobre 2010

Giochi da grande!

Vorrei aggiornarvi sui nuovi giochi da grande che ho imparato a fare negli ultimi mesi...passati i 12 mesi mi dicono che non sono più un bebé, ma una bimba, quindi anche i miei giochi si sono evoluti.
Adesso adoro giocare con le bambole e altri pupazzi:
li cullo per farli addormentare...
...gli do da mangiare...
...e li faccio ballare, e poi ci parlo tanto (la mamma si chiede cosa mai gli racconti, ma loro mi capiscono benissimo!!!)
Comincio ad aprire alcuni cassetti (ancora pochi per fortuna della mamma...) e svuotare tutto il contenuto.
Adoro tutto quello che é di stoffa, quindi i cassetti dei vestiti o anche le valigie piene sono il massimo, le svuoto e posso passare ore a giocare e parlare con calzetti e mutande!
Poi ci sono anche altri giochi più "sociali", batto le mani insieme alla mamma, faccio cucù nascondendomi dietro una maglietta o un'asciugamano.
Per poi vantarmi un po' delle mie abilità informatiche (eh, sì perché il computer mi attira proprio tanto!)...parlo con la nonna via skype, e le mando i baci, gioco a cucù e batto le mani quando la nonna canta.
Ho anche un DVD tutto per me, con delle canzoni per bimbi che la mamma mi mette ogni tanto quando sono stanca di giocare. Lo adoro e ogni volta che vedo la mamma aprire il mobile del lettore dvd corro (a gattoni ovviamente) e mi metto in posizione! 
Un gioco che mi piace molto infine, e che mi occupa mentre la mamma é in cucina a prepararmi la pappa, é giocare con un cucchiaio di legno e una ciotola o una pentola!

martedì 5 ottobre 2010

Aggiornamenti...

Dunque ho tante cose da dirvi, perché a parte il resoconto delle vacanze, la mamma durante l'estate é stata un po' pigra. Io invece mi sono data da fare e ho fatto tanti progressi, quindi cominciamo per ordine...






La prima novità riguarda tutta la famiglia, infatti la mamma aspetta un altro bimbo! Ecco anche spiegata la pigrizia dei mesi passati, la mamma era sempre molto stanca. ora sta meglio e comincia a crescerle la pancia.  Così fra un po' di mesi mi hanno detto che diventerò "sorella maggiore"...vedremo, per ora non so bene cosa voglia dire...








Ma torniamo a me...a 12 mesi ho imparato a sedermi da sola, cioé a sedermi partendo dalla posizione prona. Certo ho una tecnica tutta mia che sfido chiunque (che non sia contorsionista in un circo) ad imitare...in pratica dalla posizione a pancia sotto sposto le due gambe tese contemporaneamente all'avanti, passando per una bella spaccata frontale!

Poi altra novità dei 12 mesi, le risate. Ho imparato a ridere a comando, cioé quando voglio attirare l'attenzione, visto che ho scoperto che ho una risata contagiosa!!!!
video

A 13 mesi ho cominciato ad avere tanta voglia di alzarmi in piedi come i grandi, così se trovo un buon appiglio sicuro riesco a sollevarmi. La psicomotricista dice che la mie caviglie sono ancora un po' deboli e che per questo che faccio tanta fatica a tirarmi su, quindi ora lei e l'osteopata stanno lavorando per irrobustirmi le caviglie. intanto io a casa faccio tanto esercizio, mi aggrappo a tavolini , sedie e soprattutto alle mani della mamma, mi tiro su e poi chiedo di camminare!

Altra grande conquista a 14 mesi...FINALMENTE HO IMPARATO A GATTONARE!!!!! Mi piace tantissimo girare per tutta la casa, si va molto più veloce e con meno fatica rispetto allo strisciare!!! Dovevo solo capire come si faceva!

Anche i denti hanno continuato a spuntare...a che punto eravamo? Boh? comunque ora (14 mesi e 1/2) ne ho 9!

Anche il mio linguaggio é molto migliorato. Ora faccio un sacco di suoni diversi (tra cui mamama...anche se ancora non é ben chiaro se voglio effettivamente chiamare la mamma...) e mi piace chiacchierare con lo specchio, ci posso passare anche mezz'ora di fila!!!
Bene per ora vi lascio, ma ho altre cose in serbo...ci sentiamo presto!

mercoledì 29 settembre 2010

terza tappa: Lyon e Valence

...e per finire il giro dei parenti, una settimana di tutto riposo a casa di tata Solveig et poi una da mami cra-cra (é il soprannome della nonna francese).


giovedì 2 settembre 2010

seconda tappa: normandia!

Non contenti del fresco e delle nuvole parigine eccoci ancora più a Nord, freddo e umido, come a novembre!
A parte il tempo però abbiamo visto tanti amici e parenti.
Luc e Sara che ci hanno ospitato a casa loro, poi festa di famiglia a Querqueville, sulla costa, dove c'erano tanti zii e cugini che ho perso il conto! Eravamo in tutto 80!!! Non chiedetemi tutti i nomi perché non me li ricordo proprio!
Ecco una foto solo della famiglia "ristretta": nonno, i 6 figli e relative famiglie.
Non potevamo non fare un giretto in spiaggia anche se il tempo per noi abituati al Marocco non era proprio da spiaggia...nel frattempo i miei cugini abituati al clima nordico se la spassavano nell'acqua come niente fosse!
Mi hanno comunque tolto calzetti e calzoni, tanto per provare a bagnare i piedi, il tempo di fare due foto...e anche per provare il mio sangue normanno...ma dico io, mi avete visto in faccia? mi pare basti per dimostrare la mia discendenza!
Ah, finalmente papà ha anche portato la mamma a vedere il Mont-Saint Michel, che non aveva ancora visto nonostante svariate visite in Normandia...

venerdì 20 agosto 2010

Le vacanze itineranti...prima tappa: Parigi

Quest'anno vacanze itineranti. Sono così richiesta, tutti mi vogliono vedere che siamo costretti a girare tutta la Francia per accontentare tutti!!!
Quindi dopo l'Italia dai nonni, eccoci a Parigi, dove abbiamo visto tonton (zio in francese) Cyril et tata (zia) Tiodhilde. Abbiamo approfittato del per fare una visita all'Institut Lejeune, un centro di cura e ricerca sulle malattie genetiche. Molto buona la prima impressione, la genetista (una dottoressa che lavora con con i bambini down da 50 anni...) mi ha visitato e ha parlato per un ora con mamma e papà spiegando un sacco di cose. Alcune le sapevamo già, ma altre sono nuove. Ho tra le altre cose scoperto di avere due segni molto positivi, che fanno ben sperare per il mio futuro. Una è la voce, la mia è chiara e non roca, come spesso accade ai bimbi down a causa di una carenza di una vitamina, l'altro è la lingua a punta, quando faccio la lingua (un po' troppo spesso, ma piano piano imparerò...). Apparentemente secondo l'esperienza della dottoressa i bimbi che presentano uno di questi segni hanno meno problemi di sviluppo in seguito (e io li ho tutti e due!).
Abbiamo anche visto una logopedista che ha cercato di farmi riprodurre dei suoni con la bocca, senza troppo successo. Però ha detto che è normale e che bisogna cominciare a fare sedute di logopedia e a farmi fare degli esercizi con la bocca, finchè non imparo a ripetere.
E soprattutto hanno risposto a tutte le nostre domande.
Dopo il dovere, il piacere. Siamo stati a trovare degli amici:
Teva e Laena che ci hanno ospitato un paio di giorni a casa loro.
Purtroppo nonostante fosse ferragosto faceva un tempo autunnale e quindi siamo rimasti quasi sempre in casa, a parte una visita alla serra delle farfalle (lì almeno facevano 28°!).
Siamo anche andati a trovare Hector, il mio amico supereroe (che ha già 2 anni). Bel pomeriggio a giocare nel suo giardino, all'inizio faceva il timido, ma poi credo di aver fatto colpo perchè non la smetteva più di darmi un sacco di baci!!!

martedì 10 agosto 2010

1 ANNO (atto secondo!)

Cosa credete, una supereroina come me, con un cromosoma in più poteva avere un solo 1° compleanno? beh, no! dopo la prima festa a Marrakech segue una seconda in Italia a casa dei nonni!
Eh, certo, la nonna, maga dei dolci di compleanno non poteva non farmi anche a me un dolce speciale (anche meglio di quello della mamma, ma non glielo dite, era la prima volta, sono sicura che con la pratica migliora!)
E una foto di gruppo con tutti gli invitati!
Poi in Italia ho anche sperimentato la spiaggia per la prima volta...no, a dire il vero mi dicono che c'ero già stata l'anno scorso, ad appena 15 giorni di vita...ma non è che mi ricordi granchè!
La sabbia e l'acqua del mare mi sono piaciute, ma in generale mi disturbava un po' la confusione di gente e rumori e quindi diciamo che l'esperimento non è riuscito benissimo.
Ci riproveremo l'anno prossimo...

domenica 25 luglio 2010

1 ANNO!!!!!

Eh, sì il tempo passa...già un anno!!!!
I festeggiamenti sono cominciati qui in Marocco, e continueranno poi in Italia.
C'era la torta e anche dei pasticcini a forma di topolini e ragnetti, tutto fatto dalla mamma!



Normalmente non posso ancora mangiare il cioccolato, ma vista l'occasione speciale mi hanno fatto assaggiare la torta!
gnammmmmm! buonissima!

mercoledì 21 luglio 2010

Lasciamo a casa il passeggino?

La mamma non mi ha mai portato con la fascia, perché non l'ha mai comprata...però sembra comodo...e dice che prima o poi ci prova sicuro...
intanto ecco un link per un concorso di foto di bambini "portati"!



Partecipa al concorso Portare i bambini in vacanza

sabato 17 luglio 2010

Luna ballerina

Ve l'avevo detto che mi piace la musica, no?
Beh, crescendo sto perfezionando il mio stile di ballo, e aggiungo sempre più mosse alla mia performance...

video

martedì 13 luglio 2010

SEE AND LEARN PROGRAMME

No, tranquilli, non parlo ancora inglese...ci accontentiamo del francese e italiano...
però la mamma lo parla e ha trovato il sito di un'associazione per l'educazione dei bambini con la sindrome di down (qui). Hanno sviluppato un programma-gioco per aiutare noi supereroi a parlare e poi a leggere (qui).
Tutti i bambini imparano a parlare memorizzando i suoni che fanno mamma e papà. noi supereroi abbiamo una debole memoria uditiva e quindi spesso impariamo le prime parole un po' più tardi degli altri. Abbiamo però anche dei punti di forza, per esempio una buona memoria visiva. Allora il gioco del programma "see and learn" sfrutta questo punto.
Ci sono delle carte con delle immagini su un lato e il nome dell'oggetto sull'altro.
Il primo livello consiste a mettere 4 carte (con la scritta verso l'alto) per terra, poi la mamma ne prende una alla volta , mi dice il nome (e fa il segno corrispondente, vedi post sul linguaggio dei segni...) e me la da in mano. Poi io devo mettere la carta in un sacco di tela che la mamma mi porge.
Io sono passata oggi al secondo livello!
Qui le cose si complicano. La mamma mette per terra un foglio-base dove ci sono 2 immagini. Poi mi da una carta alla volta, io devo riconoscere l'immagine e poi metterla sopra l'immagine corrispondente sulla base. Insomma una specie di tombola ad immagini.
Per ora questa fase non mi é ben chiara, é la mamma che mi fa vedere come fare, ma credo che imparerò presto!
Per il materiale...la mamma l'ha scaricato dal sito inglese (qui). Poi, siccome lì i nomi sulle carte sono in inglese la mamma ha stampato le immagini, poi ha incollato un foglio bianco dietro e ci ha scritto a mano i nomi in italiano. Dopo di che ha ritagliato le carte e le ha fatte plastificare.
Ecco una foto delle carte e delle basi...

venerdì 9 luglio 2010

Vacanze e nutripuntura

Ci siamo, é arrivato il grande caldo. ormai da un paio di giorni fa veramente caldo a Marrakech (45° e più!). Fortunatamente ci sono le vacanze e così anche le mie sedute di psicomotricità sono sospese!
Anche l'osteopata é in vacanza, ma per aiutarmi anche quando lei non c'é mi ha dato delle pasticchette da prendere...no, non sono medicine e nemmeno pozioni magiche. Si tratta di "nutripuntura". Un approccio basato sulle conoscenze millenarie dell'agopuntura che sposa la Medicina Tradizionale Cinese con le più recenti scoperte in biologia cellulare. Attraverso il nostro corpo passano dei meridiani vitali, circuiti di comunicazione elettromagnetica, che collegano tutti i settori dell’organismo. Sono gli stessi sui cui agiscono gli aghi dell'agopuntura, solo che si é scoperto che specifici oligoelementi agivano allo stesso modo degli aghi. E quindi sono stati trovati 38 diversi tipi di oligoelementi (cambiano gli elementi e il modo in cui sono legati a formare le molecole) che agiscono sul nostro corpo in maniera specifica mirata sugli organi-funzioni che ne hanno bisogno.
I nutrimenti endocellulari modulano le informazioni elettromagnetiche che circolano nei tessuti. Sostengono la dinamica degli scambi cellulari e l’autoregolazione dei meridiani, i circuiti di comunicazione dell’organismo. L’equilibrio che ne consegue permette ad ogni organo di attingere nell’ambiente nutrizionale gli elementi necessari alla sua funzionalità.
Per spiegazioni più approfondite qui (inglese) o qui (italiano) oppure sul libro "Meridiens et nutripuncure" (francese) che dovrebbe esistere anche anche in italiano.
Comunque tornando a me...li sto prendendo ormai da una decina di giorni e mi sembra che abbiano un buon effetto. Non so se é un caso ma ho cominciato a provare a gattonare! cioè per ora sollevo solo il sedere e mi sposto avanti e indietro sulle ginocchia...ma é un primo passo, no?
Vedremo vi farò sapere come va...


domenica 4 luglio 2010

Week-end sui monti

Di ritorno da un paio di giorni in montagna, ecco subito subito le foto.
Non ci siamo fatti mancare niente, ho inaugurato lo zaino da passeggiata...
Ho provato il mulo con la mamma nello zaino...
e poi con papà direttamente sulla sella!
Tutte queste emozioni mi hanno sfinito, sono riuscita anche ad addormentarmi nonostante le scosse del mulo che non é proprio comodissimo!!!
Ah! stavo per dimenticarmi...é spuntato il terzo dentino!!!! incisivo superiore laterale sinistro.

domenica 27 giugno 2010

Rieccomi qua!
Vi volevo tenere informati sui miei progressi...
Continuo ad esercitarmi negli spostamenti, ancora il gattonamento niente da fare, troppo dura, sono molto più comoda con le gambe a ranocchia! però striscio sempre più veloce e quando la mamma non é attenta riesco ad arrivare alla ciotola con le crocchette dei gatti, alle ciabatte lasciate in giro da qualcuno, alla presa della luce (che fortunatamente é protetta...). Insomma esploro!
Una volta alla settimana vado da Fabienne, la mia psicomotricista (vi metterò presto qualche foto), che mi fa fare tanti esercizi per insegnarmi a fare i giusti movimenti per gattonare prima, alzarmi in piedi da sola e infine camminare. Non é che mi piacciono tantissimo le sedute, mi fa fare tante cose difficili e spesso mi sento un po' frustrata e piango. Però dicono che é per il mio bene, che imparo tante cose, quindi mi tocca!
Poi una volta ogni 15 giorni oltre a Fabienne vedo anche Mariguy, l'osteopata. Qui va un po' meglio, fa tutto lei...
Invece una cosa che mi piace molto fare é mangiare!!! Qualsiasi cosa, sono una buona forchetta! L'importante é poter pasticciare con le mani! Adesso comincio anche a voler fregare il cucchiaio alla mamma e cerco di mangiare da sola, ma con scarsi risultati (il più delle volte il cucchiaio lo tengo all'inverso!). Insomma alla fine il piatto in un modo o nell'altro lo svuoto e questo é il risultato...

venerdì 25 giugno 2010

Lo specchio

Ciao a tutti, oggi vi voglio far vedere una cosa che mi piace molto.
Nella mia area di gioco, oltre al tappeto e a tanti giochi, c'é uno specchio attaccato al muro.
Lo specchio é importante perché così mi posso vedere mentre gioco e rendermi meglio conto del mio corpo...o per lo meno così credo aver capito...
comunque sia io mi diverto moltissimo davanti allo specchio. non mi stanco mai di guardarmi mentre gioco, mi do i baci e mi "parlo" (anche perché per il momento credo di essere la sola a capire qualcosa di quello che dico ;)))

video

venerdì 11 giugno 2010

2 dentini....

A forza di masticare tutto quello che mi capita tra le mani, ecco il secondo dentino che é spuntato!
In realtà é già da una decina di giorni che si sentiva la puntina, ma per la foto abbiamo aspettato che si vedesse qualcosa!
Sono un po' stortarelli, ma dicono che potrebbero raddrizzarsi da soli crescendo...speriamo!
Comunque sia non mi preoccupo troppo, perché la mamma ha già trovato la soluzione in caso avessi problemi di denti. Ha letto un libro di un dentista francese, Dott. Michel Montaud ("Denti & Salute") che spiega del rapporto tra l'equilibrio in bocca e quello del corpo e della mente. Pare che la bocca sia lo specchio della nostra salute e i denti storti o cariati sono un modo che il nostro corpo ha di dirci che qualcosa non va.
I denti storti sono quindi un sintomo e come tale vanno curati. Non bisogna cioè forzarli a stare dritti con attrezzi di metallo, perché se non si risolve il problema che sta alla base, poi i denti ritornano storti come prima (cosa che succede nei 2/3 dei casi a quanto pare!!!). Quindi la soluzione é lavorare su ciò che ha reso storti i denti, cioè la respirazione, la deglutizione, la fonazione e la masticazione. Il tutto fatto con degli esercizi e un masticatore di gomma...nel libro ci sono tante testimonianze di come sia efficace questo metodo, e comunque in ogni caso é sicuramente meno fastidioso (e probabilmente meno costoso) che i classici apparecchi!!!
Quindi la mamma già si prepara per eventuali nuovi esercizi da farmi fare...e pensare che ho ancora solo 2 denti!!!!

sabato 29 maggio 2010

Nuovi giochi

Ecco i miei ultimi progressi...
Non vi ho forse mai detto di una mia passione, la musica! Di tutti i tipi e di tutti i generi. La nonna Tita (che sarebbe poi la mia bisnonna...) mi ha regalato un gioco che farà presto impazzire mamma e papà, ma che a me piace un sacco. é una mucca-piano, con tanti tasti che fanno musica luci e suoni. Beh, io ho subito imparato a premere i tasti e appena sento la musica mi metto a ballare!
video

Poi se proprio la musica non c'é ho anche imparato a farmela da sola. Batto le mani e a volte ballo anche!



La nonna invece mi ha regalato un gioco bellissimo, i cerchietti da infilare (vedi foto). Questo mi piace proprio, ci si possono fare tante cose: mettere in bocca i cerchietti, sbatterli fra loro e, pensate un po', anche infilarli nel supporto!!! E io ci riesco ormai benissimo, poi ogni volta che ne infilo uno la mamma applaude e mi dice brava, quindi io continuo! Ancora non nel giusto ordine, ma imparerò anche questo...questo gioco oltre che divertente é anche molto utile, perché sviluppa la motricità, quindi mentre gioco mi esercito anche e la mamma é contenta!

Poi ho anche imparato a fare ciao ciao con la mano, ma lo faccio solo alcune volte quando pare a me (giustamente...mica sono una scimmietta del circo!!!).
E striscio sempre meglio, ormai se mi va vado dappertutto (a cominciare dalla ciotola del gatto allo zerbino del giardino...).